Consap 980x345

casa blu e biancheIl Fondo di Garanzia Prima Casa è costituito presso il Ministero dell'Economia con la Consap Spa quale soggetto gestore del Fondo.

BCC Cernusco sul Naviglio ha aderito all’iniziativa con la sottoscrizione della convenzione.  

 

COME FUNZIONA

La garanzia del Fondo è concessa nella misura del 50% della quota capitale di mutui ipotecari di ammontare non superiore a 250 mila euro, nei limiti dei mutui concedibili per i quali sia stata data positiva approvazione del Gestore. Il mutuo deve essere destinato all'acquisto, anche con accollo da frazionamento, o per l’acquisto e per interventi di ristrutturazione  e accrescimento dell’efficienza energetica di unità immobiliari site sul territorio nazionale da adibire ad abitazione principale del mutuatario.  

CHI PUÒ FARE DOMANDA

Qualsiasi consumatore può richiedere che il mutuo ipotecario sia assistito dalla garanzia del Fondo Prima Casa, purchè al momento della domanda di accesso al Fondo il mutuatario non sia  proprietario di altri immobili ad uso abitativo (anche all’estero) salvo il caso in cui il mutuatario abbia acquisito la proprietà per successione a causa morte, anche in comunione con altro successore, e che siano ceduti in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli. Il requisito dell'impossidenza dichiarato al momento della presentazione della  domanda di acceso al Fondo è tassativo ed inderogabile.

In presenza di domande pervenute nella stessa giornata è assegnata priorità ai mutui erogati a favore delle giovani coppie coniugate o conviventi more uxorio che abbiano costituito nucleo da almeno due anni in cui uno dei due componenti non abbia superato i 35 anni, ai nuclei familiari mono genitoriali con figli minori conviventi, ai conduttori di alloggi di proprietà degli istituti autonomi per le case popolari nonché ai giovani di età inferiore a 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico. 

LE CARATTERISTICHE DEL MUTUO

Il tasso applicato e le condizioni del mutuo sono stabilite dall'Istituto erogante. Le banche però si impegnano a non chiedere ai clienti garanzie aggiuntive, oltre all’ipoteca sull’immobile e la garanzia fornita dallo Stato. Per i mutui ai quali è riconosciuta la priorità il tasso effettivo globale (TEG) non può essere superiore al tasso effettivo globale medio (TEGM) pubblicato trimestralmente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

IMMOBILI DA ACQUISTARE

L’immobile per il quale si chiede il finanziamento deve essere adibito ad abitazione principale, non deve rientrare nelle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville), e A9 (castelli, palazzi) e non deve avere le caratteristiche di lusso indicate nel decreto del ministero dei lavori pubblici in data 2 agosto 1969. 

COME SI RICHIEDE

Per accedere alla garanzia, i richiedenti devono recarsi presso le filiali della banca  e compilare il modello di domanda che sarà inoltrato telematicamente al Gestore dal soggetto finanziatore.

Richiedi un appuntamento