Prima pagina
29/12/2011
Decreto Monti: Modifiche apportate dalla legge di conversione

Si comunica che a seguito dell’entrata in vigore in data 27/12/2011 della Legge n. 214, approvata in data 22 dicembre u.s., sono state apportate modifiche al decreto 201/2011 (cd. Decreto Monti), relativamente ai limiti all’uso del contante e dei titoli al portatore stabiliti dal D.Lgs. n. 231/07 (antiriciclaggio): 

- il termine per l’adeguamento del saldo dei libretti al portatore esistenti al 6 dicembre 2011 alla nuova soglia di 999,99 euro è stato spostato dal 31 dicembre 2011 al 31 marzo 2012;

- è stato previsto che le violazioni delle disposizioni in materia di trasferimenti di denaro contante e di titoli al portatore (art. 49, comma 1), l’indicazione sugli assegni bancari e circolari del nome del beneficiario e della clausola di non trasferibilità (art. 49, commi 5 e 8), il saldo massimo dei libretti al portatore (art. 49, comma 12) e, infine, l’adeguamento del saldo dei libretti al portatore esistenti (art. 49, comma 13) commesse nel periodo dal 6 dicembre 2011 al 31 gennaio 2012 e conseguenti all’abbassamento della soglia (ossia di importo compreso fra 1.000 e 2.499,99 euro) non costituiscono infrazione, con la conseguenza che ai trasgressori non si applica la relativa sanzione amministrativa pecuniaria; 

- la sanzione amministrativa pecuniaria comminata per le violazioni delle prescrizioni in materia di adeguamento del saldo dei libretti al portatore esistenti (art. 49, comma 13) e di comunicazione alla banca emittente, a cura del cedente, del trasferimento dei libretti al portatore di qualunque importo - sanzione che l’art. 58, comma 7-bis, del d.lgs. 231/07 fissava nel minimo a 3.000 euro - è stata ridotta ad un importo pari al saldo del libretto quando questo è inferiore a 3.000 euro.

Per ulteriori informazioni è possibile prendere visione della nota esplicativa o contattare direttamente la propria filiale di competenza.